Tour guidati

NIZZA, ST-PAUL DE VENCE, GRASSE, ANTIBES, CAP FERRAT, MENTONE: sempre meravigliosa Costa Azzurra…

Il paesaggio che sembra disegnato, sospeso tra il blu del mare e le montagne, delinea il tratto di costa che va da Mentone a Tolone e che tutti conosciamo come Costa Azzurra. Queste terre dai i borghi sospesi sulla roccia di fronte al mare, dalla natura rigogliosa e dalle città eleganti hanno incantato famosi artisti e celebri scrittori….

Con un comodo volo raggiungiamo Nizza nella tarda mattinata della domenica e all’aeroporto troviamo Roberto e il pullman che ci ha preceduti. Iniziamo subito la visita guidata dell’assolata cittadina; fondata dai greci e colonizzata dai romani, per il suo clima mite e la sua lussureggiante vegetazione, è il maggior centro turistico della costa mediterranea. La famosa passeggiata al mare, la Promenade Des Anglais fu realizzata negli anni ’30; lussuosi alberghi in stile Liberty si affacciano sullo specchio dell’acqua sempre azzurra, tutt’uno con il cielo che spazia da Cap Ferrat a Cap d’Antibes. Nel pomeriggio concludiamo con il Museo Nazionale del Messaggio Biblico di Marc Chagall: 17 tele gigantesche del grande artista bielorusso naturalizzato francese.

La mattina del lunedì, a una manciata di chilometri, raggiungiamo St-Paul-de-Vence. Dalle sue mura cinquecentesche si gode la veduta di uno splendido paesaggio dove il verde dei cipressi e delle palme contrasta con il rosso dei tetti e l’azzurro delle piscine.

Percorso da tortuose stradine, il paese conserva l’originario aspetto medioevale la cui bellezza ha colpito poeti e artisti del nostro secolo. Qui la Fondazione Maeght, nata nel 1964, rappresenta uno dei principali musei europei d’arte contemporanea. Il singolare edificio custodisce opere di Bonnard, Braque, Kandinskij, Chagall, Mirò e molti altri…

Grasse è circondata da campi coltivati a fiori e resta il fulcro dell’industria dei profumi da quando Caterina de’ Medici introdusse la moda dei guanti in pelle profumati. Dopo una passeggiata e una splendida vista sul mare riscendiamo in costa per raggiungere Antibes, prima colonia greca della costa azzurra e località amatissima da Picasso che qui si stabilì nel 1946 e donò alla cittadina 150 opere realizzate durante la sua permanenza. Il mare scorre sulla nostra destra punteggiato di luci e riflessi mentre rientriamo a Nizza. Il martedì dopo la prima colazione ripartiamo in direzione di Cap Ferrat.

Qui si trovano le ville più lussuose di tutta la riviera, sogniamo a occhi aperti finché decidiamo di prendere la strada del rientro e sostiamo per una foto a La Turbie, in uno spettacolare contesto panoramico, ecco il Trophée des Alpes voluto da Augusto e costruito fra il 13 e il 5 a.C…Dopo pochi chilometri siamo a Mentone; nota per le spiagge e i giardini come il Serre de la Madone, dove si trovano piante rare, presenta un centro storico medievale in collina e la bella Basilica di San Michele. Ripartiamo verso il confine, ci viene incontro la costa ligure…. e poi via…fino a casa.

30 31 Ottobre e 1° Novembre 2022

La quota di partecipazione (base 30 persone) è fissata in euro 360,00 (soci sostenitori euro 350,00) comprensivi di: volo Venezia/Nizza – franchigia bagaglio a mano – pullman granturismo – hotel in centro a Nizza in trattamento di pernottamento e prima colazione – tasse di soggiorno – ingressi: Museo del Messaggio Biblico di Marc Chagall e Fondazione Maeght – assicurazione medico/bagaglio – accompagnatore al seguito. Adesioni entro il 9 Ottobre con il versamento della quota di partecipazione. Il programma dettagliato sarà comunicato ai partecipanti.

Guida/accompagna: Annaluisa Gori driver Roberto

Tour in programmazione



TORINO. La magia delle Luci…i siti e i musei più importanti…le passeggiate in città…le meraviglie fuori porta…

Arriviamo a Torino nel primo pomeriggio del giovedì e ci dirigiamo subito alla visita del quartiere Liberty; diffusosi rapidamente a partire dal 1902, questo stile connota profondamente l’architettura della città notevolmente influenzata dalla scuola belga e da quella parigina, e conferisce a Torino un alloure nuovo e originale che le è valso il titolo di Capitale dello stile Liberty. Raggiungiamo il nostro hotel in centro dove pernottiamo tre notti. Dedichiamo il venerdì mattina al tour classico della capitale piemontese: Piazza Castello, il cuore della città, la chiesa di San Lorenzo, il Duomo, gli esterni di Palazzo Madama. E’ d’obbligo una passeggiata sotto i portici di via Roma per arrivare fino alla barocca Piazza San Carlo, il salotto di Torino, al centro della quale sorge il famoso monumento di Emanuele Filiberto e sbirciare le due chiese gemelle di Santa Cristina e San Carlo. Si prosegue verso Piazza Carignano, Piazza Carlo Alberto, quindi due passi nella caratteristica Via Po per raggiungere la Mole Antonelliana, il simbolo della città e sede del Museo Nazionale del Cinema. Ovviamente ci fermiamo per una piacevole pausa e sorseggiare il Bicerin la bevanda tipica base di caffè, cioccolato e fresca crema di latte!

Nel pomeriggio visitiamo con la guida il celeberrimo Museo Egizio per il quale non serve dilungarsi in descrizioni…

Dedichiamo il sabato mattina alla magnificenza degli interni di Palazzo Reale. I libri di viaggio della seconda metà dell’ottocento celebrano le vaste sale, gli intagliati e dorati soffitti, i quadri, gli arazzi, le lampade di cristallo, gli arredi ed arnesi cesellati, intarsiati, impiallacciati, ricchi d’oro, di pietre preziose di madreperla ed avorio e poi i pavimenti commessi ed intarsiati di varie essenze di legni. Entriamo nell’armeria reale dove scopriamo oggetti ammirabili per fabbricazione e per ornamento del metallo e infine nella Cappella della Sacra Sindone dove, sopra una rotonda tutta di marmo nero con archi e pilastri di grandi proporzioni, si alza leggera e fantastica come nei templi indiani, la cupola a zone esagone sovrapposte e alternate, tutta traforata da luci triangolari, finché lo spazio, reso angusto, è chiuso da una stella intagliata che lascia vedere attraverso i suoi vani un’altra volta su cui è dipinto lo Santo Spirito in gloria…

Nel pomeriggio, a partire dalle 17:00 le tanto attese Luci d’Artista a Torino: si tratta di una manifestazione artistico-culturale durante la quale la città sabauda viene illuminata con vere e proprie opere d’arte concepite da artisti contemporanei. L’elemento essenziale di questo appuntamento torinese è rappresentato ovviamente dalle luci, che vengono usate dagli artisti per confezionare opere con un alto valore non solo visivo ma anche concettuale. La domenica dopo la prima colazione lasciamo Torino non senza un’ulteriore meraviglia: la Palazzina di Caccia di Stupinigi.

Annoverata fra i complessi settecenteschi più straordinari in Europa, è stata costruita sui terreni della prima donazione di Emanuele Filiberto all’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro (1573) ed è oggi proprietà della Fondazione Ordine Mauriziano. La sua costruzione inizia nel 1729 su progetto di Filippo Juvarra e continua sino alla fine del XVIII secolo, con interventi di ampliamento e completamento. È luogo di loisir per la caccia nella vita di corte sabauda, sontuosa e raffinata dimora prediletta dai Savoia per feste e matrimoni durante i secoli XVIII e XIX, nonché residenza prescelta da Napoleone nei primi anni dell’800. Agli inizi del XX secolo è scelta come residenza dalla Regina Margherita, e dal 1919 è anche sede del Museo dell’Arredamento. Rientro a Udine in serata.

8 – 9 – 10 – 11 Dicembre 2022

La quota di partecipazione (base 30 persone) è fissata in euro 360,00 (soci sostenitori euro 350,00) comprensivi di: pullman granturismo – hotel in centro a Torino in trattamento di pernottamento e prima colazione – tasse di soggiorno – ingressi: Museo Egizio, Palazzo Reale con Cappella della Sacra Sindone, Palazzina di Caccia di Stupinigi – visite guidate durante le passeggiate in città e negli interni – Assicurazione medico/bagaglio – Accompagnatore al seguito. Adesioni entro il 10 Ottobre con il versamento di euro 100 a titolo di caparra. Il programma dettagliato sarà comunicato ai partecipanti.

Guida/accompagna: Annaluisa Gori – driver Roberto

Tour in programmazione.



UMBRIA BELL’UMBRIA…

Partiamo il lunedì di Santo Stefano nel primo pomeriggio per raggiungere direttamente la periferia di Perugia dove, in un Relais 4 stelle con annessa Spa immerso trai vigneti della campagna umbra, è il nostro punto di partenza per le escursioni di giornata. Dedichiamo il martedì ad Assisi e Spello. Borgo che diede i natali a San Francesco, Assisi è il paese più affascinante e carico di mistero e di spiritualità in tutto il centro Italia e rappresenta uno dei
centri storici più famosi, meta ogni anno di numerosi pellegrinaggi. Adagiato dolcemente
sulle pendici del Monte Subasio, nella Basilica di San Francesco, divisa in parte inferiore e superiore, è custodita un’impressionante e spettacolare serie di decorazioni e affreschi dall’immenso valore artistico e storico realizzate da Giotto, Simone Martini, Cimabue….

Completiamo la giornata con Spello fondata dagli umbri e dichiarata da Augusto splendidissima colonia Julia. Spello conserva i segni della sua lunga storia romana e longobarda e resta uno dei borghi più incantevoli e strategici dell’Umbria.

Non manchiamo la Chiesa Collegiata di Santa Maria Maggiore all’interno della quale la strepitosa Cappella Baglioni, affrescata dal Pinturicchio, regala uno spaccato strepitoso dell’arte del primissimo ‘500.

Il mercoledì è per il lago Trasimeno. Tra i canneti e l’incantevole ninfea bianca, il Trasimeno è un vero e proprio paradiso naturale in cui si affollano anatre selvatiche, cormorani… il nibbio, il martin pescatore… A fare da cornice al di là del declivio pianeggiante, dolci colline con boschi che si alternano a campi di girasole, di mais, vigneti e distese di olivi. Diversi sono i comuni del Trasimeno; alcuni si affacciano direttamente sul lago mentre altri distano poco ma risentono del fascino e dell’attrattiva dello specchio d’acqua.

Castiglione del Lago sorge su un promontorio di roccia calcarea sotto il quale si trovano i resti di numerose tombe etrusche; qui si possono ammirare il castello e le mura medievali del palazzo ducale collegato da un camminamento locale alla Rocca del Leone, uno dei più importanti esempi di architettura militare umbra. Completiamo il giro del lago con soste nei piccoli borghi dal sapore antico…

Giovedì è tutto per Perugia capoluogo dell’Umbria e città d’arte tra le più particolari di Italia. Qui si respira un’atmosfera senza tempo ed ogni angolo restituisce i segni di un prestigioso passato.

La cittadina dispone di un immenso patrimonio artistico e culturale: porte di accesso al centro storico, musei, chiese, monumenti, palazzi, torri, installazioni moderne contemporanee tra saliscendi, strade, passaggi sotterranei, vicoli e scalinate.

L’ultimo giorno, prima del rientro, visitiamo Città di Castello al centro della Val Tiberina umbra. Cinto da imponenti mura cinquecentesche, il borgo è stato il crocevia di grandi fermenti artistici e culturali arricchendosi di opere d’arte appartenenti a tutte le epoche dal medioevo, al Rinascimento in una sequenza interrotta che è giunta fino i nostri giorni. Rientro a Udine in serata.

26 (pomeriggio) – 27 – 28 – 29 – 30 Dicembre 2022

Partenza in pullman granturismo alle ore 14:00 da Udine Teatro, lato Viale Trieste (ore 14:30 Mortegliano – Piazza Municipio). La quota di partecipazione (base 30 partecipanti) è fissata in Euro 460,00 (soci sostenitori Euro 450,00) comprensive di: pullman granturismo – hotel con spa sulle colline di Perugia in trattamento di pernottamento, prima colazione e cena – tasse di soggiorno – ingressi indicati nel programma – guide locali ove previste – assicurazione medico/bagaglio – guida/accompagnatore al seguito.

Adesioni entro il 15 Ottobre con il versamento di euro 150 a titolo di caparra. Il programma dettagliato sarà comunicato ai partecipanti.

Guida/accompagna: Annaluisa Gori Guida locale Driver: Roberto

Tour in programmazione



ISRAELE. La suggestione e il fascino…

Primo giorno. Italia – Tel Aviv
Con un volo diretto raggiungiamo la capitale; trasferimento in hotel a Tel Aviv, un po’ di tempo libero per scoprire la città. Cena e pernottamento.


Secondo giorno. Gerusalemme – Qumran – Masada – Mar Morto

Lasciata Tel Aviv ci dirigiamo verso il Mar Morto (420 metri sotto il livello del mare). Visitiamo Qumran, il sito dove furono scoperti i famosi rotoli del Mar Morto. Saliamo con la funivia fino alla cima della fortezza di Masada, l’ultimo luogo di resistenza contro i romani e ripassiamo la storia eroica.

Ritorniamo al Mar Morto per un’esperienza galleggiante e arriviamo a Gerusalemme per la cena e il pernottamento.

Terzo Giorno. Gerusalemme – Betlemme

Dopo colazione, entriamo attraverso la Porta del Letame per visitare il Muro del Pianto e il Monte del Tempio. Procediamo verso il Monte Sion per visitare il Cenacolo: la Sala dell’Ultima Cena, la Tomba del Re David e l’Abbazia della Dormizione. Attraversiamo la nuova città occidentale di Gerusalemme, osserviamo l’Università Ebraica, il Parlamento e la Corte Suprema.

Trasferimento a Betlemme, per visitare la Chiesa della Natività e i Campi dei Pastori. Continuiamo verso Ein Karem per visitare la Chiesa della Visitazione e il luogo di nascita di Giovanni Battista, e concludiamo a Yad Vashem con il museo commemorativo dell’olocausto. Ritorniamo in hotel per cena e pernottamento.

Quarto giorno. Gerusalemme – la città vecchia

Viaggio al Monte degli Ulivi da dove godiamo della vista “mozzafiato” sulla Città Santa di Gerusalemme. Da lì scendiamo per visitare la Chiesa di tutti i Popoli e il Giardino del Getsemani. Percorriamo la via della Croce, vediamo la Piscina di Bethesda, la Chiesa della Flagellazione e la Chiesa del Santo Sepolcro. Proseguiamo per il Cardo, la via principale romana della Città Vecchia passando per il quartiere ebraico e ritorniamo al pullman. Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

Quinto giorno. Area di Nazaret: Nazaret, Monte Tabor, Cana di Galilea

Dopo colazione ci dirigiamo verso la città di Nazaret. Si inizia dalla Chiesa dell’Annunciazione dove l’Angelo Gabriele incontrò la Vergine Maria. Proseguiremo poi per la Chiesa di San Giuseppe, costruita sui resti della sua falegnameria. Proseguiamo attraverso il mercato fino alla chiesa della sinagoga, dove Gesù lesse il rotolo di Isaia e fu perseguitato dai fedeli. Seguendo quei siti, arriveremo al Monte del Precipizio dove Gesù fuggì dalla città. Dopo pranzo saliremo sul Monte Tabor, visiteremo la Chiesa della Trasfigurazione, quindi proseguiremo per il villaggio di Cana, dove visiteremo la Chiesa delle Nozze dove Gesù compì il suo primo miracolo trasformando l’acqua in vino. Cena e pernottamento a Nazaret.

Sesto giorno. Giro del mare di Galilea: Cafarnao, Tabgha, fiume Giordano, Monte delle Beatitudini

Si esploreranno i dintorni del Mar di Galilea dove Gesù iniziò il suo ministero. Si inizierà con Cafarnao, la città di pescatori che divenne la nuova casa di Gesù. Qui si visita l’antica sinagoga, dove predicò, e la nuova chiesa sopra la casa di Pietro. Proseguimento per Tabgha (sette sorgenti), dove Gesù sfamò i cinquemila. Qui si visita la Chiesa dei Pani e dei Pesci e la Chiesa Mensa Christy, dove Gesù diede il primato a Pietro. A mezzogiorno navigheremo nel Mar di Galilea su una barca (tempo permettendo) e gusteremo del pesce di San Pietro. Dopo il pranzo ci dirigeremo verso il fiume Giordano per sentire l’acqua fredda e saliremo sul Monte delle Beatitudini, dove Gesù pronunciò il Discorso della Montagna. Rientro in hotel a Nazareth per cena e pernottamento.

Settimo giorno. Tel Aviv – Italia
Dopo la prima colazione trasferimento all’aeroporto di Tel Aviv e rientro in Italia con volo diretto.

Da lunedì 2 a domenica 8 Gennaio 2023

La quota di partecipazione (base 30 persone) è fissata in euro 1.799,00 (soci sostenitori euro 1.789,00) comprensivi di: Volo A/R tasse aeroportuali comprese – franchigia bagaglio a mano 10 Kg – Hotel cat. 4 * come segue: 1 notte a Tel Aviv, 3 notti a Gerusalemme, 2 notti a Nazareth – 6 colazioni in hotel stile open buffet – 6 cene in hotel stile open buffet – 5 pranzi in ristorante di classe Turistica – Guida privata parlante italiano per l’intero tour – Trasporto privato pullman granturismo WIFI/AC – Ingressi a tutti i siti indicati nel programma – Facchinaggio – Meet & assistenza – Assicurazione medico/ bagaglio e annullamento. Non sono comprese: le mance (obbligatorie) e le bevande durante i pasti. Adesioni entro il 15 Ottobre con il versamento di euro 500 a titolo di caparra. Il programma dettagliato sarà comunicato ai partecipanti.

Accompagna: Annaluisa Gori Guide locali

Organizzazione tecnica: Hetours – Nazareth



In conformità con le normative vigenti in materia, i viaggi si avvalgono dell’organizzazione tecnica di A. di V. abilitate. I tour in programmazione non sono confermati ma solo proposti. All’atto della conferma i partecipanti riceveranno foglio notizie con eventuali variazioni e dettaglio degli operatori. I tour sono riservati agli iscritti, ai soci sostenitori e ai loro familiari.

Per i viaggi: Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’art. 16 della legge n. 269 del 3 agosto 1998:

“La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero”