Galleria Artemisia - Mortegliano (UD) Italy
 
 
home > visite didattiche

 
 
 

visite didattiche

 

 

ROVIGO. Palazzo Roverella “Arte e Magia. Il fascini dell’esoterismo in Europa”

L’esposizione ripercorre i rapporti tra le correnti esoteriche in voga tra il 1880 e gli anni immediatamente successivi al primo conflitto mondiale e la loro influenza sulle arti figurative europee, dal movimento simbolista alle successive avanguardie storiche. L’attenzione per le dottrine esoteriche, con il loro bagaglio di figurazioni e miti, esplode nell’Europa di fine Ottocento coincidendo con lo sviluppo dell’arte simbolista. Tra gli artisti in mostra: Odilon Redon, Wassily Kandinsky, Auguste Rodin, Edvard Munch, Leonardo Bistolfi, Ferdinand Hodler, Ernesto Basile, Paul Klee, Luigi Russolo, Gaetano Previati, Giacomo Balla, Piet Mondrian…

FERRARA. Palazzo Diamanti “Courbet e la Natura”

Provocatore, padre del realismo e uomo dalla personalità complessa, Courbet fu anche un eccellente paesaggista che considerava la natura la sua principale fonte di ispirazione. Courbet emancipò l’arte dagli ideali classici e romantici e il vero e la natura diventarono i perni attorno a cui far ruotare le narrazioni della propria epoca, quanto più vicino possibile al reale.  Artista engagé e grande pittore di nudi femminili, Courbet preferì sempre la rappresentazione degli elementi naturali, en plein air o nello studio, anche quando si trovò ad affrontare i temi sociali che lo resero famoso, o quando si concentrò su semplici scene di vita quotidiana.

Domenica 18 Novembre 2018

Partenza in pullman granturismo alle ore 7.00 da Udine Teatro, lato Viale Trieste (7.20 Galleria Artemisia - Mortegliano). Rientro previsto per le 21.00. Costo di partecipazione (base 35 persone) Euro 60,00 (soci sostenitori Euro 58,00) comprensive di: pullman granturismo, ingresso alle due mostre con microfonaggio obbligatorio (escludibili a richiesta), visita guidata alla mostra di Courbet, guida/accompagnatore al seguito. Adesioni entro il 2 Novembre.

MILANO. Storia, architettura e mostre.

Partiamo in mattinata e raggiungiamo Milano con una sosta per il caffè lungo il percorso. Se il tempo ce lo consente, la nostra prima visita è per il Cimitero Monumentale, progettato dall’architetto Carlo Maciachini, tra il 1863 e il 1866, divenuto nel corso degli anni, soprattutto dopo l’istituzione, nel 1895, delle sepolture perpetue, un luogo di autocelebrazione dello stato sociale raggiunto. Le famiglie abbienti affidarono la realizzazione dei monumenti funerari agli scultori e agli architetti più rappresentativi e attivi in città. Continuiamo con visita della chiesa domenicana di S. Eustorgio, delle cappelle nobiliari e della meravigliosa Cappella Portinari affrescata da Vincenzo Foppa tra il 1462-1468. Raggiungiamo a piedi il naviglio grande, primo navigabile d’Europa, il vicolo dei lavandai e il naviglio pavese. Riprendiamo il pullman e ci spostiamo nell’area della vecchia fiera per concludere l’itinerario con la visita dell’avveniristico quartiere Milano City Life, che accoglie il grattacielo più alto d’Italia, 216 metri, progettato da Arata Isozaki, accanto a cui stanno sorgendo altri due torri degli architetti Hadid e Libedskin. Cena e pernottamento in hotel. La mattina successiva incontriamo la guida a Piazza della Scala e visitiamo le Gallerie d’Italia. Inserite nei prestigiosi palazzi Anguissola e Brentani, le Gallerie ci permettono di compiere un interessante itinerario nell’arte dal neoclassicismo, al divisionismo. Le opere acquisite dalla Cassa di Risparmio delle Province Lombarde, sono state selezionate da Ferdinando Mazzocca e sono organizzate in tredici sezioni tematiche, che consentono di analizzare brani importanti della pittura lombarda, in particolare tra otto e novecento. La visita potrà essere effettuata per un massimo di 25 persone per gruppo e sarà perciò alternata all’ingresso alla Mostra “Picasso. Metamorfosi”organizzata presso il Palazzo Reale. Dedicata al rapporto multiforme e fecondo che il genio spagnolo ha sviluppato, per tutta la sua straordinaria carriera, con il mito e l’antichità, l’esposizione si propone di esplorare da questa particolare prospettiva il suo intenso e complesso processo creativo. Dopo il pranzo libero e una breve passeggiata individuale rientriamo a Udine dove l’arrivo è previsto in serata.

Il breve viaggio è pensato altresì come Workshop fotografico di viaggio per chi desidera approfondire gli stili e le tecniche legate alla fotografia di viaggio (travel), di strada (street) e di paesaggio (landscape) oltre agli scatti in notturna e all’interno dei monumenti. Alle introduzioni teoriche, anticipate sul pullman, seguiranno le prove pratiche.

Sabato e domenica 24 e 25 Novembre 2018

La quota di partecipazione (base 35 partecipanti) è fissata in Euro 185,00 (soci sostenitori Euro 180,00) comprensive di: pullman granturismo – hotel 3/4*in trattamento di pernottamento, prima colazione e cena – tutti gli ingressi indicati (escludibili su richiesta) – guida locale a Milano – guida/accompagnatore. Adesioni entro il 10 Ottobre con versamento della quota di partecipazione. Il programma dettagliato sarà consegnato ai partecipanti.

Guida: Elena Riboldi – Percorsi  fotografici teorici e pratici  a cura di Mauro Caffieri (Fotografo professionista) – Accompagna: Annaluisa Gori 

Tour in programmazione

VIENNA e il Modernismo

Partiamo subito dopo il pranzo per raggiungere in serata l’affascinante capitale austriaca. Dedichiamo la mattinata del sabato al centro storico, la Innere Stadt, che si sviluppò nell’area compresa tra l’attuale canale del Danubio su un lato e le mura sugli altri tre. Nel  XIX secolo, le mura furono sostituite da un’elegante arteria cittadina; la Ringstrasse. Da qualsiasi punto di questa circolare è visibile il tetto verde in maioliche smaltate del  tardo gotico Stephansdom, l’anima della città. Molti edifici lungo il Ring testimoniano la turbolenta storia di Vienna fino ai giorni nostri: l’Hofburg, vecchia residenza dell’imperatore con il maestoso castello, il Parlament, il Rathaus, il Palazzo di Giustizia, la Staatsoperl’Albertina, il Museo delle Belle Arti e delle Scienze Naturali. Un’atmosfera natalizia ci accoglie e cerca di trattenerci fra le bancarelle ma noi ci concentriamo sulla celebre parentesi modernista della città che, a partite dal 1897, venne chiamata Sezession. Dopo il pranzo libero ci incontriamo davanti all’originale palazzo dellaSecessione viennese disegnato da J. M. Holbrich come centro estivo per gli artisti dell’omonimo movimento tra cui Klimt, Moser e Wagner. All’interno, nel 1902, Klimt decorò tre pareti con il Beethovenfries come commento della IX sinfonia del celebre compositore. La mattina della domenica è per il completamento della visita in città e per il famoso Belvedere, meravigliosa residenza estiva del principe Eugenio di Savoia, situata su una collina dalla lieve pendenza e costituita da due palazzi collegati da splendidi giardini simmetrici. Qui non manchiamo la Collezione di Gustav Klimt con la famosa Giuditta I e il celebre Bacio! Dopo una irrinunciabile fetta di Sachertorte, ripartiamo verso Udine per arrivare in tarda serata.

Venerdì (pomeriggio), sabato e domenica 7 – 8 e 9 Dicembre 2018

Partenza in pullman granturismo alle ore 14.15 da Udine Teatro, lato Viale Trieste (ore 14.00 Galleria Artemisia - Mortegliano). Rientro previsto per le 21.00 circa dell’ultimo giorno. Quota di partecipazione (base 30 persone) Euro 250,00 (soci sostenitori Euro 245,00) comprensive di: viaggio in pullman granturismo, sistemazione in hotel in centro a Vienna in camere doppie con servizi privati e trattamento di pernottamento e prima colazione, tutti gli ingressi indicati, guide locali ove previste e accompagnatore al seguito. Adesioni entro il 20 Ottobre con il versamento di Euro 100,00 a titolo di caparra.

Guide locali – Accompagna: Annaluisa Gori

Tour in programmazione

 

TREVISO. Casa dei Carraresi “Da Tiziano a Van Dick. Il volto del ‘500” e la Collezione Salce

La mostra propone un affascinante percorso che dal Rinascimento giunge al Manierismo fino a lambire i confini del Barocco. La suddivisione delle opere mira a mettere in risalto l’evoluzione della pittura veneta a partire dalla tradizione belliniana e dalla rivoluzione giorgionesca, per illustrare la maniera delle grandi botteghe rinascimentali e manieriste, come quelle di Tiziano e dei Bassano, fino ad arrivare alle nuove espressioni seicentesche. Nel raccontare, in sei sezioni, il Secolo d’Oro della pittura veneta, si percepisce la passione che muove la realizzazione di questa importante raccolta d’arte veneta, fortemente voluta dal collezionista Giuseppe Alessandra. 

Dopo una passeggiata in centro, completiamo la giornata con la visita al Museo Nazionale Collezione Salce che ospita la più vasta raccolta di cartelloni pubblicitari in Italia, frutto della caparbia attività del collezionista Nando Salce. Oltre 24.000 tra cartelloni e locandine, manifesti, libri, lettere, latte serigrafate e cartoni sagomati, costituiscono un patrimonio che ripercorre, dalla nascita fino al boom degli anni Sessanta, la storia dell’illustrazione pubblicitaria. Della stagione d’oro dell’affiche italiana, tra il 1896 e il 1915, troviamo; Dudovich, Codognato, Metlicovitz, Lenhart mentre non mancano prove di artisti quali: Boccioni, De Chirico, Depero, Casorati, Sironi, Fontana. Per ragioni di conservazione le opere vengono esposte a rotazione.

Domenica 16 Dicembre 2018

Partenza in pullman granturismo alle ore 8.00 da Udine Teatro, lato Viale Trieste (ore 8.20 Galleria Artemisia - Mortegliano). Rientro previsto per le 21.00. Costo di partecipazione (base 35 persone) Euro 45,00 (soci sostenitori Euro 43,00) comprensive di: pullman granturismo, ingresso alla mostra con microfonaggio obbligatorio e visita guidata, ingresso guidato alla Collezione Salce e accompagnatore al seguito. Adesioni entro il 30 Novembre.

Guida interna a Casa Dei Carraresi –  Guida interna alla Collezione Salce – Accompagna: Annaluisa Gori

PARIGI: Chimere e Musei

Una passeggiata a Parigi  è una lezione di storia. Secoli di architettura e arte sfilano sotto i nostri occhi, mentre gli odori di baguette e noccioline tostate ci scaldano il naso. Mani guantate in tasca, scarpe comode ai piedi, alterniamo le camminate agli ingressi negli accoglienti bistrot, alle visite dei celebri musei. Sono gli ultimi giorni dell’anno e visitare Parigi è già un desiderio esaudito...

La prima  passeggiata architettonica in città prevede: Place de la BastilleCasa di Victor HugoPlace des Vosges. Il percorso urbano continua con il Louvre, il Palazzo Reale e da lì, percorrendo Rue St. Honorè, verso Place Vendome con l’Obelisco, fino all’Opera. Lungo il Boulevard des Capucines e il Boulevard de la Madeleine si raggiunge Place de la Concorde con il famoso obelisco donato dal Re d’Egitto. Passeggeremo sui Champs Elysees e con la metropolitana raggiungeremo l’Arch de Triomphe. Scenderemo in zona Pont Neuf per lasciarci rapire dalla facciata della Cattedrale di Notre Dame e fermarci per la cena nel quartiere latino di Saint Germain. Avvicineremo la Torre Eiffell e, dopo la salita facoltativa sulla torre, potremo prendere la metropolitana a l’Ècole Militare e scendere a Jardin du Luxembourg e da qui proseguire fino al Pantheon. Non mancheremo il quartiere diSacré Cœur Montmartre… Le camminate del mattino, seguite dal pranzo libero, lasceranno spazio alla visita dei musei nel pomeriggio: il Louvre, l’Orsay, la Sainte Chapelle, il Centre Pompidou…

27 – 28 – 29 e 30 Dicembre 2018

La quota di partecipazione (base 25 persone) è fissata in Euro 550,00 (soci sostenitori Euro 540,00) comprensive di: volo aereo A/R low cost, franchigia bagaglio a mano 10 Kg – transfer a Parigi dall’aeroporto all’albergo e viceversa – sistemazione in 3* hotel in centro in camere doppie con servizi privati in trattamento di pernottamento e prima colazione – Carte Musées et Monuments, 2 giorni che consente di visitare oltre 70 musei in città e fuori –guida locale – guida/accompagnatore al seguito. Adesioni entro il 10 Ottobre con versamento di Euro 200,00 a titolo di caparra. La data del saldo e il programma dettagliato saranno comunicati  ai partecipanti.

Guida locale – Guida/accompagna: Annaluisa Gori

Tour in programmazione

ANTICIPAZIONI 2019

TOSCANA maggiore e minore. Itinerari d’arte e paesaggio in una delle regioni più belle d’Italia.

Partiamo in mattinata e la prima sosta è per Prato. Qui nel Quattrocento accade qualcosa di miracoloso: i migliori artisti dell'epoca si riunirono tra le sue mura, realizzando capolavori insuperati del primo Rinascimento e gettando le basi per i grandi maestri del Cinquecento. Donatello, Michelozzo, Paolo Uccello e Filippo Lippi trasformarono Prato in un vero e proprio laboratorio artistico: la gloriosa Officina Pratese. Non manchiamo la Basilica di Santa Maria delle Carceri, capolavoro rinascimentale di Giuliano da Sangallo e la Cattedrale di Santo Stefano in stile romanico-gotico, con i preziosi affreschi di Filippo Lippi e la facciata con il peculiare pulpito angolare, opera di Donatello e Michelozzo. Il nostro hotel a Radda in Chianti è circondato dalle colline del Chianti e offre un centro benessere con vasca idromassaggio riscaldata, sauna e bagno turco. Il giorno successivo, dopo aver oltrepassato Castellina in Chianti, ci dirigiamo a Monteriggioni. Una suggestiva cerchia tonda, cristallizzata nel tempo e nello spazio, ci restituisce una cittadina pressoché intatta che risale alla seconda metà del XIII secolo. Proseguiamo con l’Abbazia di San Galgano, uno dei luoghi più suggestivi della spiritualità toscana. Qui è conservata la celebre lama che racconta storie di antichi cavalieri unendo storia, leggenda ed arte. La vista da Casole d’Elsa è mozzafiato, tutto intorno si srotolano sinuose le colline della campagna senese. La sua cinta muraria, che al tramonto rivela ancora di più i suoi colori caldi, è sintomo della sua storia di luogo di confine, conteso da sempre tra Siena e Volterra. Colle Val d’Elsa è incastonata nelle terre di Siena. Qui, in una tipica casa-torre, nacque intorno al 1245 il grande Arnolfo di Cambio, genio ed innovatore del Medioevo. Ripartiamo il giorno successivo verso San Gimignano. Dichiarata Patrimonio dell’Umanità, è una piccola perla fortificata della provincia senese, famosa per la sua architettura e per le belle torri medievali che ne rendono unico il profilo. Non manchiamo la Colleggiata di Santa Maria Assunta, sobria e semplice all’esterno e rivestita di preziosissimi affreschi all’interno. Completiamo la giornata con Certaldo, il paese del Boccaccio, ma sede di insediamenti fin dall’epoca etrusca. Il monumento più importante della cittadina è senz’altro il Palazzo Pretorio con la facciata tempestata di scudi araldici, due ordini di finestre ad arco ribassato e un fantasioso coronamento a merli. L’interno custodisce uno strepitoso ciclo affrescato da Benozzo Gozzoli. Un giorno è tutto per Firenze: una lunga passeggiata architettonica e l’ingresso alle storiche Gallerie degli Uffizi. Ospitate al primo e secondo piano del grande edificio progettato dal Vasari, le straordinarie collezioni di sculture antiche e di pitture dal medioevo all’Età Moderna, restano fra le più famose al mondo. Finchè arriva la Befana e sulla via del ritorno ci attende La Petraia , una delle più affascinanti ville medicee collocata su una terrazza panoramica alle porte di Firenze.  

2 – 3 – 4 – 5 – 6 Gennaio 2019

Partenza in pullman granturismo alle ore 7.00 da Udine Teatro, lato Viale Trieste (ore 7.20 Galleria Artemisia - Mortegliano). Rientro previsto per le 21.00 circa dell’ultimo giorno. Quota di partecipazione (base 30 persone) Euro 470,00 (soci sostenitori Euro 460,00) comprensive di: viaggio in pullman granturismo, sistemazione in hotel 4* con Spa in camere doppie con servizi privati e trattamento di mezza pensione (colazione e cena) –accesso alla Spa per tutta la durata del soggiorno – tutti gli ingressi indicati – guide locali e guida/accompagnatore al seguito. Adesioni entro il 12 Novembre con il versamento di Euro 200,00 a titolo di caparra.

Guide locali – Accompagna: Annaluisa Gori

Tour in programmazione

 

In conformità con le normative vigenti in materia, i viaggi si avvalgono dell’organizzazione tecnica di A. di V. abilitate. I tour in programmazione non sono confermati ma solo proposti. All’atto della conferma i partecipanti riceveranno foglio notizie con eventuali variazioni e dettaglio degli operatori. I tour sono riservati agli iscritti, ai soci sostenitori e ai loro familiari.

Per i viaggi: Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’art. 16 della legge n. 269 del 3 agosto 1998:

 

“La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero”


 

 

Galleria Artemisia - Mortegliano (UD) Italy